La Costituzione handicappata del comune di Roma

“L’articolo 3 della Costituzione nella prima parte enuncia il principio di uguaglianza, formale in quanto esseri umani (assenza di norme discriminatorie). Non bisogna però considerare uguali a noi persone in condizioni inferiori alle nostre (handicappati)”.
Questa frase era nelle dispense di diritto costituzionale presenti sul sito del comune di Roma, nella sezione “Roma Capitale – Corso per funzionario amministrativo”. Ora é stata tolta.
Prima il comune si é detto estraneo alla faccenda, in quanto quel corso é tenuto dal Formez, che poi ha fatto sapere che il testo é stato preparato da un gruppo di lavoro del comune.
Ha poca importanza; quello che é sicuro é che una frase del genere non può “scappare”, e quindi é stata messa di proposito.
Alemanno si chiama fuori, e sicuramente non sarà  stato lui a scrivere quell’idiozia; ma é difficile dimenticare i saluti romani alla sua elezione e qualche provvedimento un po’ troppo ruvido contro i più deboli.
L’atmosfera é quella.

repubblica.it, asca.it