P3, P4, Povero italiano…

Povero italiano nel senso del cittadino medio, ma anche come lingua.
Avete sentito come parlano? A parte l’arroganza e l’imbecillità  di dire cose compromettenti e sparare giudizi sapendo di poter essere intercettati, una serie di errori uno dietro l’altro, congiuntivi straziati, ragionamenti funambolici utilizzando strani vocabolari…
La nuova lingua della nuova classe dirigente.