Perugia-Assisi 2011: la pace, i ciechi e la dolce fatica

Gli ampi servizi giornalistici e televisivi hanno permesso di conoscere praticamente tutto della Marcia della Pace 2011 da Perugia ad Assisi: la partecipazione, i valori, i significati.
Non c’é da aggiungere altro, se non la contentezza di esserci stato, aver conosciuto persone, storie, progetti; di aver condiviso speranze.
Un’immagine in particolare mi é rimasta nella mente perché in essa si realizza visivamente quello di cui abbiamo bisogno come Paese: i ciechi attaccati ognuno allo zaino dell’altro e il primo tenuto per mano da una guida che, serena e in allegria, li conduceva sul percorso giusto.
Proprio quello che a noi manca.