14 chilometri al giorno, sette all’andata e sette al ritorno

saverio

Saverio veniva a scuola da Capocastello, sette chilometri da Avellino, ogni giorno a piedi. A quell’epoca c’era solo un autobus della Sita che faceva un paio di corse al giorno, ognuna costava 5 lire e la sua famiglia non poteva permetterselo.
Erano poveri, e quando il tempo lo permetteva Saverio le scarpe se le portava in mano, sebbene avessero fissato nella suola un arco di “centrelle”, chiodi di ferro che avevano il compito di rallentare il consumo della suola stessa.
A scuola era tra i migliori, era sempre allegro e fiducioso, poi dopo le medie ci siamo persi di vista, non so come gli sia andata la vita.
E non so se abbia avuto una figlia, ma di sicuro non ha fatto la ministra. Chissà, forse in futuro.

lastampa.it