stampalibera

Western Europe: The region continues to boast the world’s highest level of press freedom. However, Italy slipped back into the Partly Free category with free speech limited by courts and libel laws, increased intimidation of journalists by organized crime and far-right groups, and concerns over the concentration of media ownership.
Questo il giudizio di freedomhouse.org, che ci colloca al settantatreesimo posto nella graduatoria mondiale sulla libertà di stampa, con la qualifica di "Partly Free", in compagnia delle Isole Tonga.
Di parere diverso il proprietario di giornali e riviste, case editrici, tre canali televisivi e controllore della radiotelevisione pubblica, e tra le altre cose anche presidenteb del consiglio.