Sono completamente indifferente alla realizzazione o meno delle olimpiadi a Roma.
Non mi riesce invece di essere indifferente all’ipocrisia: il capo del governo argomenta che appoggiare la candidatura sarebbe stato irresponsabile. Può darsi; e allora dovrebbe spiegare cosa ci sia di responsabile, da parte di un Paese che ripudia la guerra, nell’acquisto degli ormai famigerati cacciabombardieri.
Il cui costo (anche se recentemente ridotto) – tra l’altro – é superiore all’impegno per le olimpiadi.

veronainblog.it, ilmessaggero.it