Fascismo, razzismo, prepotenze, politica brutale, povertà diffusa, uomini soli al comando, autoritarismo, conformismo imperante…
Festeggiamo, ma diamoci da fare: si fa presto a scivolare nell’irrimediabile.