Sono mesi – in piena crisi per le famiglie italiane – che il parlamento lavora solo per tenere il capo del governo lontano dalle aule giudiziarie, inventandosi processi brevi e impedimenti più o meno illegittimi. Infine il salvacondotto a vita che porta il nome di lodo Alfano (dal nome del guardagingilli del presidente). Si scopre che é una nefandezza e lo rinnega, affermando perfino di non averlo mai richiesto (lui, si sa, non c’entra mai; e se c’é entrato smentisce…); il giorno dopo, scende dal letto col piede sbagliato (o ha visto Capezzone) e urla che é uno scudo obbligatorio.
A un comune cittadino, per molto meno, si applicherebbe un TSO…
Lui invece ci governa.

lastampa.it, ilsole24ore.it, agi.it