Prima se ne era andato Follini, poi Mele è finito fuori pista e da allora le cose sono andate a puttane ed è tutta un’emorragia: giorni fa Tabacci e Baccini se ne sono andati a far rose bianche e adesso Giovanardi e una decina di eroi se ne vanno con Berlusconi.
Solo Totò Cuffaro resta, anzi sarà candidato alle prossime elezioni.
Embé, la fedeltà va premiata.