brunetta_lavoro

"Il mercato del lavoro italiano, al di là delle sue contraddizioni, è mirabile, funzionale, efficiente, flessibile, reattivo, intelligente, e a modo suo equo."
Se pensate che queste parole le abbia pronunciate un pazzo, vi sbagliate.
Ma nello stesso tempo avete ragione.
E’ la sparata del giorno del professor Brunetta, ministro della Repubblica, eletto a furor di popolo da padri di rampolli cronicamente disoccupati, madri in attesa di futuro migliore per i propri figli e anche da giovani precariamente precari.
Forse così imparano.
Ma non credo.