Quali sono le tipologie di yogurtiera?

Se credi che tutti i modelli di yogurtiera siano uguali, è ora di cambiare idea! Questo settore si è infatti evoluto, ed oggi presenta davvero tantissimi modelli diversi.

Tipologie di yogurtiera

La yogurtiera è un macchinario molto utile, in quanto ti permette di ottenere comodamente a casa tua yogurt sempre fresco e genuino. Essa funziona quindi come una sorta di incubatrice, che permette la fermentazione dei batteri necessari alla produzione dello yogurt e al tempo stesso mantiene una temperatura costante di 40 gradi.

La prima cosa che devi scegliere è se preferisci un modello a caraffa o a vasetti.  Nel primo caso, la struttura della yogurtiera sarà composta da due cestelli: uno in cui versare gli ingredienti, e l’altro che funge da camera ad aria calda per stimolare la fermentazione dei batteri.

Per quanto riguarda il modello a vasetti, la struttura presenta in questo caso un vassoio in cui mettere proprio i vasetti, coperti da un coperchio. Questa tipologia di yogurtiera, a differenza della precedente, è perfetta per preparare yogurt di vari gusti in un unico ciclo. Quando la macchina avrà terminato, ti basterà chiudere ogni vasetto con il suo coperchio, e lo yogurt sarà subito pronto da gustare o per essere conservato in frigo.

In genere una yogurtiera a caraffa è la più consigliata se ti piace ottenere uno yogurt semplice, con un unico gusto, da arricchire di volta in volta. Se invece ti piace variare, allora il modello a vasetti fa per te. In ogni caso, questo secondo modello di yogurtiera tende ad essere più pesante ed ingombrante: sicuramente un elemento che vorrai tenere a mente in fase di acquisto, soprattutto se lo spazio a tua disposizione per questo macchinario risulta limitato.

Il mercato offre davvero tante tipologie di yogurtiera, e scegliere quella più giusta per te ti permette di concludere un acquisto più oculato.

Leggi anche:Quanto sono pratici da usare i migliori spremiagrumi?